Virginio Colmegna

Ordinato sacerdote il 28 giugno 1969, ha conseguito la licenza in Teologia nel settembre dello stesso anno. Dal 1969 al 1976 è stato viceparroco nel quartiere milanese della Bovisa e collaboratore dell'Azione Cattolica. Nel 1979 è stato nominato assistente ecclesiastico della Federazione Universitaria Cattolica Italiana (FUCI). Negli anni Ottanta ha promosso diverse cooperative e comunità di accoglienza, principalmente nel campo della sofferenza psichica e dei minori. Nel 1982 è entrato nell'ufficio Vita sociale e Lavoro della Curia di Milano, in qualità di assistente diocesano del Movimento dei lavoratori di Azione Cattolica, ed è stato nominato vicepresidente del Coordinamento nazionale delle comunità di accoglienza (Cnca). Nel 1990 è diventato responsabile della parrocchia "Resurrezione" di Sesto San Giovanni (Mi). Il cardinale Carlo Maria Martini, nel 1993, lo ha designato Direttore della Caritas Ambrosiana. Nel 1998 ha assunto le cariche di Direttore della delegazione regionale Caritas Lombardia e  di Presidente dell'Agenzia solidarietà per il lavoro (Agesol) impegnata nel reinserimento lavorativo dei detenuti. Nel 2001 è stato nominato Vicepresidente dell'associazione Agenzia di cittadinanza. Il 31 dicembre 2004 don Colmegna ha lasciato la direzione della Caritas Ambrosiana per dedicarsi a tempo pieno alla fondazione Casa della carità "Angelo Abriani", di cui tuttora è Presidente.